Perché conoscere il corpo e la sessualità è fondamentale per il bambino?

“Come nascono i bambini?”, “Cosa vuol dire orgasmo?”, “Fare l’amore fa male?”, “Cosa vuol dire gay?” “Come fa un bambino ad uscire da un buchino così piccolo?”…

sesso_bambiniSe siete genitori avrete sicuramente già sentito alcune di queste domande dai bambini, e se i vostri figli sono ancora troppo piccoli per farle, è molto probabile che tra qualche anno ve le faranno. Si pone un bivio: rispondere o lasciar perdere, facendo finta di non aver sentito o cambiando argomento?

I bambini della nuova generazione sono continuamente esposti, molto più delle generazioni precedenti, a stimoli di natura sessuale: basterebbe accendere la TV, aprire un giornale e navigare un po’ sul web per rendersene conto. Ma questo fa in modo che il bambino abbia una chiara conoscenza del suo corpo, dell’amore e della sessualità? Assolutamente no. Anzi, ciò che da professionisti vediamo è che oggi i bambini sono meno consapevoli rispetto alle passate generazioni, in quanto sono proprio i continui stimoli, senza una spiegazione adeguata, che creano in loro una grossa confusione.

Tuttavia l’argomento della sessualità mette molto in imbarazzo i genitori: l’imbarazzo è una reazione emotiva normale rispetto ad una cosa intima come la sessualità, e alcune domande possono essere veramente spiazzanti.

Nonostante le difficoltà il genitore deve però essere consapevole di quanto sia importante instaurare un dialogo aperto, chiaro e sincero su questi aspetti fin dalla più tenera età. Perché?

  1. Aspettare che diventi grande per trattare queste tematiche potrebbe far perdere al bambino la fiducia che ripone nei genitori; il bambino deve sapere che per ogni difficoltà ed incertezza il genitore è con lui, pronto ad accogliere queste difficoltà e dubbi e pronto a dargli il sostegno che solo un adulto può dare. Se il bambino fa determinate domande vuol dire che è già abbastanza grande da poter ricevere le risposte.
  2. Conoscere il proprio corpo e i propri diritti previene gli abusi: il bambino deve sapere che il corpo gli appartiene, è suo, e che non deve permettere a nessuno di violarlo o toccarlo senza permesso. E’ necessario spiegare al bambino che può rifiutare di essere toccato, baciato, accarezzato anche da chi conosce bene, è un suo diritto. E come tale deve essere esercitato. Il bimbo deve imparare a dire di no e soprattutto deve avere un rapporto di fiducia tale con i genitori da permettersi di raccontare eventuali contatti impropri o ritenuti tali.
  3. E’ un bene che il bambino sappia che la sessualità sana e collegata all’amore tra due persone consenzienti è una cosa piacevole, positiva e vitale. Negando le risposte alle sue domande o dando delle risposte false molto probabilmente il messaggio che arriverà al bambino sarà: il sesso è una cosa sporca, da negare, da proibire e da nascondere.sessualità_bambini
  4. Il genitore deve sapere come comportarsi davanti ai comportamenti sessuali del bambino. Se il genitore sa determinate nozioni e comunica apertamente e con sincerità col proprio figlio, si può rendere conto se il bambino mette in atto dei comportamenti normali o meno. E’ necessario saper distinguere tra comportamenti di sana curiosità da comportamenti in cui è necessario l’intervento di un adulto se non di un professionista.
  5. Creare un buon dialogo su questi argomenti permette di sintonizzarsi emotivamente col bambino: dalla mia esperienza professionale ciò che si nota è che spesso le domande dei bambini hanno lo scopo di cercare rassicurazione su determinati argomenti. Ad esempio, vedere che la madre ha le mestruazioni o venire a saperlo avendo delle nozioni confuse può creare nel bambino l’ansia che la madre stia male. In questo caso (come in tanti altri) non solo è utile trasmettergli delle informazioni corrette, ma anche sintonizzarsi sulla sua preoccupazione e contenerla rassicurandolo.

E’ sicuramente comprensibile la difficoltà degli adulti rispetto a queste tematiche, ma sapendole affrontare nel modo giusto darà i suoi frutti, sia al bambino, che in termini di una relazione migliore tra genitore e figlio.

 

Bibliografia

Pellai A. (2005), Mamma e papà, cos’è l’amore? L’amore e la sessualità spiegati ai nostri figli, Franco Angeli, Milano.

Pellai A. (2004), Un bambino è come un re. Come mamma e papà possono crescere bambini sicuri e prevenire gli abusi sessuali sui minori,  Franco Angeli, Milano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...