Cos’è la terapia EMDR?

L’EMDR è l’approccio terapeutico maggiormente validato scientificamente per l’elaborazione del trauma.

Con L’EMDR si possono trattare gli eventi traumatici che mettono a rischio la propria incolumità fisica o delle persone molto vicine, come ad esempio lutti, aborti, maltrattamenti, abusi sessuali, incidenti, calamità naturali. Si possono altresì trattare i traumi relazionali, che mettono in discussione l’immagina positiva che si ha di sé e la propria identità. Questi traumi solitamente vengono vissuti nell’età dello sviluppo.

Durante un’esperienza traumatica le informazioni restano intrappolate e mantengono attive emozioni, percezioni, cognizioni e sensazioni fisiche disturbanti presenti al momento dell’evento traumatico.
Tutte queste informazioni conservate in modo disfunzionale restano congelate e isolate all’interno delle reti neurali e sono incapaci di mettersi in connessione con le altre reti per fornire informazioni utili.

Le informazioni racchiuse nelle reti neurali, non riuscendo a essere elaborate, continuano a provocare disagio alla persona fino a portare all’insorgenza di grandi difficoltà e psicopatologie.

Lo scopo del trattamento delle memorie traumatiche è quello di ricostruire l’interezza degli eventi vissuti, di associare le diverse componenti frammentate (emotiva, sensoriale, motoria, cinestesica, cognitiva), assimilarle e permetterne l’integrazione nella narrazione autobiografica della persona, ossia la storia della propria vita.

Dopo un trattamento di terapia EMDR si ottengono diversi risultati:

  • i ricordi disturbanti legati all’evento traumatico risultano meno intensi;
  • i pensieri intrusivi si attutiscono o spariscono;
  • le emozioni e le sensazioni fisiche negative si riducono di intensità;
  • le credenze negative che una persona ha di sé (es. “non valgo”, “non sono degno”, “sono cattiva”…) cambiano e si sviluppano credenze più realistiche e funzionali;
  • si distinguono meglio i pericoli reali da quelli “immaginari” condizionati dall’ansia;
  • i comportamenti, di conseguenza, diventano più funzionali.

L’EMDR è un approccio che ha alle spalle 30 anni di ricerca e circa 3.000 articoli pubblicati, è evidence based (basato sulle evidenze scientifiche) ed è approvato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (dal 2013), dall’American Psychological Association, dall’American Psychiatric Association, dall’International Society for Traumatic Stress Studies e dal Ministero della salute italiano.

Cosa si può trattare con l’EMDR?

  • Traumi relazionali infantili, che sono alla base di molte psicopatologie;
  • Disturbo da Stress Post-Traumatico (PTSD);
  • Disturbo da attacchi di panico;
  • Volontà suicidiaria;
  • Depressione;
  • Ansia.

Se pensi di aver vissuto un trauma, in età infantile, adolescenziale o adulta che ti crea delle problematiche, delle difficoltà relazionali, una bassa autostima o una psicopatologia (ansia, panico, depressione ecc.) puoi contattarmi per chiedere maggiori informazioni o fissare un appuntamento.

Puoi chiamare o mandarmi un messaggio al numero 3283451863, inviarmi una mail a flore.mga@gmail.com o contatttarmi attraverso il modulo contatti presente sul sito.

Maria Grazia Flore

Psicologa, Psicoterapeuta, Terapeuta EMDR.